COMMENTI DA FACEBOOK:    Provate Vacanze Greche per soggiorno a Kos (Kardàmena): attenti, solleciti e cortesi. Bravi!    Rientrati ieri da Kos. Vacanzegreche si è rivelata all'altezza delle aspettative in quanto ad attenzione al cliente. Un grazie ad Andrea, Elena e a tutto lo staff per la disponibilità dimostrata. Se torneremo in Grecia sicuramente sarete ancora il nostro punto di riferimento.     Elena ed Andrea sono molto disponibili... ci rivedremo sicuramente... un bacio..     Rientrati giovedì da Kos.Bella isola, bella vacanza!!. Grazie di cuore a Elena e Andrea per l'aiuto che ci hanno dato!!!. Fiorella    Tornati ora da Rodi! Bellissimo! Grazie a tutti e la prossima volta proveremo Kos!!! MONICA    ... Elena, Andrea.... grazie mille per tutto!!!! siamo rientrate qs mattina... Vacanza splendida, sento già la mancanza di Kos... voglio tornare...!!!! a presto... ELISA    splendida vacanza, grazie KOS! ALBERTO    Ciao ragazzi, la vacanza è finita però ci siamo divertiti tantissimo un saluto poi se passate da Bologna fateci uno squillo ;) MASSIMO    Ragazzi, siamo a Kos da quasi 2 settimane con Vacanze Greche, ottima organizzazione e alloggi...poi Kos é stupenda! Partite subitoooo    Ciao Andrea !Grazie per la magnifica vacanza :-)) ANDREA CECCATO    Chi va a Kos, ci tornerà ogni anno....parola di chi, come me, la conosce benissimo... IRENE    Ciao ragazzi sono tornata ma già mi manca Kos volevo ringraziarvi per tutto siete stati molto disponibili GIOVANNA    Ciao Elena/Andrea, vorrei farvi un ringraziamento per l''assistenza e i consigli sui posti che c'erano da visitare... è stata proprio una bella vacanza!! Francesca    Ciao ragazzi!!Volevo ringraziarvi per le indicazioni e il supporto che ci avete dato per vivere questa vacanza al meglio...Bellissima isola Kos...resta nel cuore!!Un bacio e alla prossima magari! Federica

Kos: l’isola di Ippocrate, fra ieri ed oggi

Mete preferite da migliaia di turisti, le isole greche offrono, nella maggior parte dei casi, una doppia opportunita’: unire lo svago alla cultura. Non solo mare e belle spiagge quindi, ma anche suggestive rovine antiche, monasteri e borghi marinari. La meta qui proposta vuole essere un invito e una traccia per partire alla scoperta di una delle oltre 200 isole greche sparse nel mar Egeo, davanti alle coste meridionali turche.

Coo, “il giardino dell’Egeo”

Kos Kastri isola

Isola di kastri a Kos nel Dodecaneso

Nell’angolo sud-orientale dell’egeo, incastrata, si direbbe, tra le coste frastagliate dell’Asia Minore, emerge la verdeggiante KOS , “il giardino dell’Egeo”. La natura lussureggiante con i tradizionali villaggi, le sconfinate spiagge dorate dalle acque azzurrissime, i notevoli tesori archeologici fanno si che la terra natale di Ippocrate risalti come un prezioso anello nella lunga catena che formano le isole dell’arcipelago greco. Con una superficie di 290 kmq. e piu di 112 km. di coste, Kos e’ la terza isola del Dodecanneso per grandezza, dopo Rodi e Karpathos. Nell’antichita’, per le sue bellezze, la chiamavano “Isola dei Beati”’, perche’ credevano che li abitassero dei ed eroi. Dicevano che Kos e’ “dolce, privilegiata, circondata dal mare…’’ ed ancora “corculum mundi’’, cioe’ piccolo cuore del mondo. Galeno sosteneva che il suo clima era il piu’ temperato della terra. In effetti Kos e’ particolarmente dotata dal punto di vista climatico: il suo clima e’ ritenuto tra i migliori del Mediterraneo, insieme a Rodi e Creta. Gli inverni sono miti e le estati, grazie ai venti di Nord-Ovest che soffiano durante i mesi estivi (“meltemia”, venti etesi), sono lunghe e non eccessivamente calde. Ha un’atmostera limpida e la sua grande eliofania durante tutto l’anno ed i caldi autunni le donano un periodo prolungato per i bagni (da Maggio a Ottobre). Famosa per aver dato i natali a Ippocrate, considerato il padre della medicina, Kos e’ oggi meta turistica ambita perché mantiene un fascino particolare derivato dal miscuglio dell’oriente ed dell’occidente.

Kos città

Citta di Kos

La citta’ di Kos si sviluppa attorno al porto in un dedalo di viuzze vivacemente animate che si ricongiungono alle caratteristiche moschee di Deftedar e di Hadji Hassan, dietro ai resti dell’antica Agora.

Da non perdere la visita delle spiagge di Tigaki e Marmari che distano rispettivamente 8 e 12 km dal capoluogo dell isola di Kos.
Tigaki con le sue lunghe spiagge  sabbiose  e il suo mare smeraldino è una delle mete preferite per chi cerca la tranquillità, le spiagge ampie e dorate e la vicinanza a un centro con tutti i servizi utili durante una vacanza con ristoranti, bar , negozi e locali serali . Da non perdere una bella passeggiata in spiaggia durante il tramonto  che crea uno spettacolo incantevole mentre il sole tramonta dietro le vicine isole di Kalymnos e Pserimos.
Marmari dista 15 km dal capoluogo e si caratterizza per le sue alte dune di sabbia fine e dorata , per il suo mare che degrada dolcemente, una lunga spiaggia sia libera che attrezzata con lettini e ombrelloni. Ideale per chi cerca il bel mare  e la tranquillità. Meta preferita da coppie e famiglie.

Da visitare la vivissima Kardamena, a 26 km dalla citta’, pittoresco villaggio dove si puo’ passare una mezza giornata in giro per negozietti, mentre per chi vuole andare a Kalymnos in giornata, altra bella isola famosa per le sue spugne, deve recarsi a Mastichari, da dove partono numerosi traghetti (tempo 30 minuti) con prezzi davvero convenienti. La parte migliore dell’isola e’ nella zona di Kefalos dove ci sono le migliori spiagge; in greco “kefalos” vuol dire testa ed infatti se osservate la morfologia dell’isola sembra di vedere un agnello di cui kefalos ne e’ appunto la testa. La spiaggia piu’ bella, che non dovete assolutamente perdervi , viene chiamata Paradise Beach: la spiaggia è di sabbia, ci sono ombrelloni e lettini a pagamento, un bar-ristorante dove fare uno spuntino e si trova all’interno di una deliziosa baia con un mare limpidissimo di colori che variano dal blu chiaro al blu scuro. Il consiglio e’ quello di proseguire lungo la strada e scendere poco oltre, ad Agios Stefanos: qui, la spiaggia che si stende ai piedi delle rovine della basilica paleocristiana di Aghios Nikolaos, consente di raggiungere a nuoto l’isoletta di Agios Stefanos, chiamata piu’ comunemente Kastri, e di arrampicarsi fino all’omonima chiesetta, tutta bianca e azzurra. Il panorama e’ meraviglioso e alcuni alberi consentono di ripararsi all’ombra nei momenti piu’ caldi della giornata. L’isola offre altre bellissime spiagge, alcune situate attorno la citta’: Meropida, Psalidi, Agios Fokas, Dimitra, Lambi e Faros. Fuori citta’, Marcos beach, Camel beach, Virgin beach, Limionas, Aghios Theologos, Aghios Fokas, Tingaki, Marmari.

Nissyros

Di mattina presto vi recherete al porto, da dove si parte con il traghetto verso Nissyros, una delle più interessanti isole greche.

Innanzitutto visiterete  il fantastico  ……continua a leggere i dettagli clicca sul bottone sotto

SERATA GRECA

Nelle ore serali si parte verso Zia, il paese più alto dell’isola e al contempo quello che ha maggiormente conservato le antiche tradizioni. Inizialmente vi  fermerete in una piccola taverna, dove assaggerete l’ouzo, la tipica bevanda greca e i deliziosi assaggini locali. …..continua a leggere i dettagli clicca sul bottone sotto

TOUR DI IPPOCRATE

L’escursione di mezza giornata inizia con la visita della parte vecchia della città di Kos. Visiteremo la piazza di Ippocrate, il platano di Ippocrate, secondo molti studiosi l’albero più vecchio d’Europa e l’antica agorà…. continua a leggere i dettagli clicca sul bottone sotto

TURCHIA  BODRUM

Al mattino partiremo con un’imbarcazione dal porto di Kos verso Bodrum, una delle maggiori località turistiche della Turchia. Dapprima ci trasferiremo con l’autobus verso l’interno fino al villaggio nomade di Shamlik.…. continua a leggere i dettagli clicca sul bottone sotto

Nel sudovest dell’isola, si possono anche ammirare in localita’ Palatia i ruderi di Astipalea, antico capoluogo di Kos. Situata a 4 km dalla costa turca (tanto che giornalmente si effettuano mini crociere giornaliere a Bodrum, Turchia), l’isola e’ meta di un turismo giovane, con tanta voglia di divertirsi e di fare amicizia. Sono soprattutto le comitive del turismo organizzato che, in estate, affollano le spiagge e i tanti locali, o se ne vanno in gita all’antistante Bodrum.

Kos citta’

kos2

vista di Kos città

A Kos, l’alternativa alla spiaggia puo’ essere una visita istruttiva alla storica capitale, Kos citta‘, e alla sua vivace vita mondana. Le innumerevoli testimonianze archeologiche di epoca classica, ellenistica e romana ritrovate durante gli scavi sono sparse per tutta la citta’. Oltre al Museo Archeologico, interessanti da visitare sono l’antica agora, le rovine del Tempio di Afrodite, il Tempio di Ercole e una basilica cristiana del V secolo. Ma il monumento piu’ significativo di Kos e’ il Castello dei Cavalieri, che domina la citta’ dall’alto. Un vero must e’ rappresentato dalle bellissime rovine di Asklepion, (il piu antico ospedale del mondo!), un tempio dedicato ad Asclepio (che i romani chiamarono Esculapio), il dio greco della medicina. Qui si erge il famoso Platano, sotto il quale, secondo la leggenda, insegnava il grande medico. Le rovine dell’Asklepeion sono distribuite su tre livelli e sono inserite in un ambiente suggestivo. Dalla sommita’ si gode di un bellissimo panorama su Kos citta’ e sulle coste turche. Al ritorno ci si puo’ fermare a mangiare nel villaggio di Platanos, che si attraversa. Nella piazzetta infatti si aprono alcune taverne che propongono piatti della cucina greco-turca. Quelli che apprezzano le vestigia della storia, non mancheranno di notare anche cose meno ovvie e vistose; gli scavi archeologici che, nella zona del porto, hanno riportato alla luce templi, case, strade e terme greco-romane. Oltre al Castello dei Cavalieri di San Giovanni, pero’, le presenze monumentali piu’ appariscenti rimangono le moschee turche, i minareti, la cattedrale ortodossa, l’ormai abbandonata sinagoga, i palazzi in stile italiano, i quattrocenteschi bastioni veneziani che sorvegliano l’imboccatura della rada, gli scavi occidentali, con interessanti resti di edifici affrescati e decorati da mosaici in buone condizioni. Ma torniamo in citta’: adornata da costruzioni e resti del passato, con vie ampie e strade piene di alberi di palme, Kos offre tutte le comodita’ di una citta’ moderna. Molto suggestivo e’ passeggiare alla sera da piazza dei delfini verso il castello, in quanto sono ormeggiati una moltitudine di velieri tutti illuminati con ognuno una simpatica signorina che ti descrive il tipo di escursione che ti offrono… e naturalmente il prezzo!!! La citta’ di Kos e’ il centro vitale dell’isola e la maggioranza degli alberghi, dei ristoranti, taverne e discoteche e situata qui. Senz’altro da visitare i villaggi, i caratteristici paesini dell’interno di Asfendiou, Kardamena, Pylion, Zia, Antimachia, tutti a una distanza inferiore ai 20 km dal capoluogo. La vita serale e notturna, tra le piu concitate dell’Egeo e del Mediterraneo, rappresenta l’altra attrazione della Kos vacanziera. Si cena in qualche taverna, poi si sceglie tra la miriade di bar e di discoteche che costellano il paese principale. Tipicamente greco il villaggio di Mastihari merita una visita, è ricco di taverne e porto turistico da cui in estate partono traghetti per Pothia e altre destinazioni turistiche. Sulle pendici settentrionali della catena montuosa di Dikeos si trovano numerosi villaggi montani. Da Zipari una strada verso sud-est conduce a Asfendiou, quindi ad Agios Dimitros, un villaggio incontaminato, e si prosegue poi per Zia meta più conosciuta ma che merita sicuramente una visita per il paesaggio agreste e per i meravigliosi tramonti che si godono da lì. A nord-ovest di Zia sorge Lagoudi, un altro bel villaggio dove trascorre qualche ora, quindi si prosegue per Amaniuo e per le rovine del villagio medievale di Plyi, dominato da un affascinante castello in rovina. Oltre che per le rovine del castello vale la pena venire fino qui per una cena a base di grigliate e mayrefta. A 43 km da Kos città sorge Kefalos, un villaggio arroccato in cima alla scogliera che sovrasta la spiaggia di Kamari, un lugo molto piacevole che è riuscito a conservare le proprie caratteristiche. Da Kamari partono imbarcazioni dirette a Nisyros. La penisola meridionale presenta il paesaggio più aspro e selvaggio di tutta l’isola.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.